Dizin Eklenmedi

The Measure of the Ideal: The Painted Architecture of the Città Ideali

Received: 2015-01-03 Accepted: 2015-06-09 Published: 2015-07-30
DOI:10.15340/2148193811899Pages:63-76

Abstract


 

Abstract: The present study focuses on the panel paintings kept in Urbino, Baltimore, Berlin, and the city of Sforzinda described and drawn by Filarete. This work aims to explore both metrically and virtually the environment of the Città Ideale. The remarkable correspondence of these works to a perspective logic is the starting point for applying a geometrical restitution of perspective, in order to submit these painted spaces to metric and volumetric analyses. The deconstruction of the urban structure into its architectural components allows for a speculation on the specific functional role of the ‘ideal cities’ in the urban context. This study focuses on the so-called Città Ideale of Urbino. It is reproduced by using three-dimensional images, created using both a traditional wooden maquette, scale 1:50, as well as a geometrical digital model. An animation, extracted from this digital model, breaks the fixed perspective and move the viewpoint into the space of the Città Ideale with the purpose of evaluating its perspectival relationships and spatial connections. These connections are produced by the experimental space sequences.

 

Keywords: Geometric restitution, Frontal Perspective, Città Ideale, Geometric proportions

Please purchase to download content


€4

Please purchase to download PDF


€4

References


 

Adams N. (1998). 'Pienza', Storia dell'architettura italiana. Il Quattrocento, E.P. Fiore (Ed.). Milano, pp. 314-329.
 
Argan G. C. (1998). Storia dell'arte italiana III. Da Michelangiolo al Futurismo, Sansoni, Firenze, Argan G.C., Robb N. A. (1946). The Architecture of Brunelleschi and the Origins of Perspective Theory in the Fifteenth Century, Journal of the Warburg and Coutauld Institutes, Vol. 9, pp. 96-121.
http://dx.doi.org/10.2307/750311
 
Bellosi L. (1980). La rappresentazione dello spazio, Storia dell'arte italiana, Vol.4, Ricerche spaziali e tecnologiche, Torino, pp. 5-39.
 
Bernini D. (1999). Come un uccello sacro. Sul ritratto di Federico da Montefeltro, Storia dell'arte, pp. 5-34.
 
Bertelli C., Paolucci A. (2007). Piero della Francesca e le corti italiane, Arezzo: Skira.
 
Budinich C. (1904). Il Palazzo Ducale d'Urbino: studio storico- artistico, illustrato da nuovi documenti, Trieste.
 
Cassanelli L. (2004). Le corti rinascimentali, committenti e artisti, Roma: Sinnos.
 
Dal Poggetto P. (2001). Ricerche e studi sui signori di Montefeltro di Piero della Francesca e sulla città ideale, Urbino: Quattro Venti.
 
Damish H. (1997). L'origine de la perspective, Paris.
 
Edgerton S., Y. (1975). The Renaissance Rediscovery of Linear Perspective, New York: Basik Books.
 
Finelli L. e Rossi S. (1979). Pienza tra ideologia e realtà, Bari.
 
Garin E. (1965). Scienza e vita civile del rinascimento italiano, Roma: Laterza.
 
Gioseffi D. (1957). Perspectiva artificialis. Per la storia de la prospettiva. Spigolature e appunti, Trieste.
 
Heydenreich L.H. (2003). Il primo Rinascimento. Arte italiana 1400-1460, Bur Arte (Ed.), Milano.
 
Krautheimer R. (1994). Le tavole di Urbino, Berlino e Baltimora, in Rinascimento, H. Millon e Magnano Lampugnani V. (Eds.), Da Brunelleschi a Michelangelo. La rappresentazione dell'architettura, catalogo della mostra di Venezia, Milano.
 
Mack C. R. (1987). Pienza: The creation of a Renaissance City, New York: Ithaca.
 
Marani P. C. (1994). Urbanistica rinascimentale da Filarete a Palmanova, in Rinascimento. Da Brunelleschi a Michelangelo. La rappresentazione della città, Palazzo Grassi-Fondazione Cini, Venezia.
 
Morolli G. (1996). Una città nient'affatto ideale, In Città e corte nell'Italia di Piero della Francesca: atti del convegno internazionale di studi, Urbino 4-7 ottobre 1992, Marsilio, Venezia.
 
Occhipinti, C. (2004). Leon Battista Alberti e l''ecfrasis' bizantina, tra Firenze (1436) e Ferrara (1443). Osservazioni sulla cupola cristiana, da Brunelleschi a Michelangelo, in Alberti e gli Este. Tempo e misura. Atti della VII Settimana di Alti studi Rinascimentali, Ferrara, Castello Estense, 29 novembre – 3 dicembre 2004.
 
Occhipinti C. (2003). Teorie della prospettiva e dello scorcio: La correzione ottica, in Idem, Il disegno in Francia nella letteratura artistica del Cinquecento, Firenze, Parigi.
 
Panofsky E. (1927). Die Perspektive als symbolische Form, Berlin.
 
Piero, ., Dal, P. P., Comitato nazionale per il quinto centenario della morte di Piero della Francesca (Italy), Palazzo ducale (Urbino, Italy), & Oratorio di San Giovanni Battista (Urbino, Italy). (1992). Piero e Urbino, Piero e le corti rinascimentali. Venezia: Marsilio.
 
Poli C. (2009). Città flessibili. Una rivoluzione nel governo urbano, Torino: Instar libri.
 
Sinisgalli R. (2006). Leonardo e la divina proporzione, Torino: Federighi editori.
 
Sinisgalli R. (2001). Verso una storia organica della prospettiva, Roma: Kappa.
 
Vagnetti L. (1980). Il processo di maturazione di una scienza dell'arte, M. Dalai Emiliani (Ed.), La prospettiva rinascimentale. Codificazione e trasgressioni, Milano: Firenze, pp. 427-474.
 
Wilson, Thomas D. (2012). The Oglethorpe Plan: Enlightenment Design in Savannah and Beyond. Charlottesville: University of Virginia Press.
 
White J. (1967). The Birth and Rebirth of Pictorial Space, London.
 
Wittkower R. (1964). Principi architettonici nell'età dell'Umanesimo, Torino: Einaudi.
 
Zuffi S. (2004). Il Quattrocento, Mondadori, Milano: Electa.
 

Citation Information


Cited by articles

Cited by Google Scholar

Search GoogleScholar

Citation Management Tool



Altmetric Attention Score


Full Text Views

Cited by


Ethical Obligations Journal Sevices Contact us
Copyright © 2010-2017 MacroWorld Ltd. All Rights Reserved